Notizie/ News

RASSEGNA STAMPA - 2005 

Indagine dell'Eurispes, undici indicatori assegnano la maglia nera alla Calabria

(3 marzo 2005)

Sviluppo economico, l'Abruzzo Ŕ dinamico
Bene Trentino, Lazio, Lombardia. Male Molise, Basilicata, Sardegna
di Neomisio Bonaventura

L'Abruzzo Ŕ una regione economicamente dinamica. La Calabria invece lo Ŕ pochissimo ed Ŕ in ritardo; le fanno compagnia altre tre regioni: Molise, Basilicata, e Sardegna.
E' quanto emerge dall'ISER, l'Indice di Sviluppo Economico e Regionale ideato da Eurispes Calabria (sezione dell'Istituto di studi politici, economici e sociali) per misurare il livello di sviluppo e di dinamicitÓ economica dei territori regionali italiani.
Le migliori condizioni di crescita sono in Trentino Alto Adige, Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Val d'Aosta. Hanno un alto grado di dinamicitÓ Marche, Umbria, Campania, Puglia, Sicilia e Abruzzo.
Scarsa vivacitÓ invece per Liguria e Piemonte.
Sono undici gli indicatori osservati: PIL (prodotto interno lordo), consumi finali, investimenti fissi lordi, impieghi, tasso di accumulazione del capitale, spese in ricerca e sviluppo, dotazione infrastrutturale, unitÓ di lavoro, retribuzioni lorde, imprese attive e capacitÓ all'export.